Sabato, 17 Novembre 2018
Banner
Banner
Ultime Notizie
PortaSiena
SIENA

Scomparsa Maria Grazia Cappelli: attivato il ''Piano Provinciale per la Ricerca delle Persone Scomparse''

Bookmark and Share
mariagraziacappelliLa Prefettura di Siena in data 30 agosto ha attivato il “Piano Provinciale per la Ricerca delle Persone Scomparse” a seguito della segnalazione della scomparsa di Maria Grazia Cappelli trasmessa dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Siena.

La donna 47enne si è allontanata nella notte del 30 agosto, intorno alle 2.30, dal reparto di Medicina Interna 2 dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese.

Nel corso dei due tavoli tecnici, tenutesi in Prefettura il 30 e in data odierna, a cui hanno preso parte le tre Forze dell’Ordine, Carabinieri Forestali, Vigili del fuoco, Polizia Stradale, Polizia Provinciale, Corpo Polizia municipale, e rappresentanti dell’Azienda ospedaliera senese, sono state coordinate le attività di ricerca.

Le ricerche stesse, in cui sono impegnati tutti i soggetti coinvolti, sono particolarmente concentrate all’interno del Policlinico “Le Scotte” e nelle zone esterne limitrofe, dove è stato istituito il Posto di Comando Avanzato dei Vigili del Fuoco di Siena, inoltre sono state estese anche a tutto il territorio.
Oltre all’impiego di mezzi ed uomini delle Forze di Polizia sono stati utilizzati anche cani molecolari, droni ed elicottero.

Alle ricerche si è inoltre aggiunto il Coordinamento del Volontariato di Protezione Civile della Provincia di Siena. Nella giornata di domani, sabato 1 settembre, saranno operative nella zona di operazioni due unità cinofile messe a disposizione dal Gruppo Cinofilo ANPAS zona Senese.


 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round ico-zodiacoicons_separatorico_cinemaicons_separatorico-viabilitaicons_separatorico_farmaciaicons_separatorico_meteo
oroscopo  cinema    viabilità     farmacie     meteo
300x250_estra_10agosto2018
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER