Martedì, 23 luglio 2019
Banner
Banner
SIENA

In Campo: ''Lotta alle mafie e al crimine, De mossi volta pagina ma dalla parte sbagliata''

Bookmark and Share
"La maggioranza consiliare respinge la Carta di Avviso Pubblico e Siena retrocede in Legalità"

incampo2018"Dopo che il ministro Salvini poche settimane fa aveva celebrato la nuova fattoria di Suvignano come simbolo di lotta alla mafia, il 21 febbraio scorso il Consiglio Comunale, con un gesto grave e incomprensibile, ha respinto con 21 voti contrari tutti della maggioranza di destra, la mozione del gruppo In Campo che richiedeva ai Consiglieri, alla Giunta e al sindaco De Mossi la sottoscrizione della Carta di Avviso Pubblico, strumento con il quale un buon amministratore può declinare nella quotidianità i principi di trasparenza, imparzialità, disciplina e onore previsti dagli articoli 54 e 97 della Costituzione, un passo importante nella lotta alla criminalità organizzata." Così un intervento dell'associazione In Campo.

"L’esito negativo della votazione appare incomprensibile dato che nel 2013 fu proprio il centrodestra, allora all’opposizione, a promuovere l’adesione alla medesima Carta e il Consiglio Comunale di allora approvó all’unanimità. Cosa é cambiato? Bisognerebbe chiederlo agli stessi consiglieri che nel 2013, quando erano minoranza, votarono a favore della Carta e ora che sono diventati maggioranza hanno votato contro. Evidentemente il potere ha annebbiato loro le idee. Speriamo proprio che si tratti di annebbiamento e non di peggio, ma a noi di In Campo il dubbio cresce, perché é di pochi giorni fa la notizia che De Mossi e la sua giunta hanno negato l’uso di Piazza del Campo all’Associazione Libera in occasione della Manifestazione Nazionale della legalità in programma il 21 di marzo prossimo. Un altro gesto incomprensibile e retrogrado che fa pensare che la lotta alla mafia dipenda dalla collocazione politica a cui il singolo appartiene.

Come associazione in Campo siamo molto preoccupati da questo comportamento ripetuto della maggioranza di destra che governa adesso la nostra città, perché la lotta alla criminalità organizzata deve essere, a Siena come nel resto del paese, una lotta senza quartiere e senza distinzioni che tutti i soggetti istituzionali devono condurre senza tregua, in modo unito e compatto, superando gli schieramenti politici. L’onestá e la legalità sono elementi fondanti di tutte le democrazie sane e trasparenti.

Dato questo reiterato comportamento la Giunta De Mossi dimostra di essere l’amministrazione del Cambiamento si, ma per andare dove? A noi sembra proprio nella direzione sbagliata."
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena