Lunedì, 18 novembre 2019
Banner
Banner
SIENA

Micheli (PD): ''Santa Maria della Scala, molto bene la Fondazione di partecipazione''

Bookmark and Share
Il consigliere Luca Micheli ha presentato una interrogazione al sindaco sul futuro del Santa Maria della Scala

santamariadellascala-saladelpellegrinaio2019_650_1"Il ritorno alla eventuale costituzione di una Fondazione di partecipazione per il Santa Maria della Scala - citata ufficialmente in una delibera della Giunta comunale - è un’ottima notizia per Siena e per il futuro dell’antico Spedale". Apre così il suo intervento Luca Micheli, consigliere comunale Pd di Siena che ha depositato un’interrogazione al sindaco sul tema.

"Sono disponibile a valutare positivamente questo percorso, anche con il mio voto - prosegue Micheli - se il sindaco ci fornirà una risposta soddisfacente su come e quando intenda coinvolgere il Consiglio comunale su questi sviluppi e se intenda avvalersi, per guadagnare tempo, anche dello Statuto della Fondazione di partecipazione già approvato dal Consiglio comunale di Siena il 20 marzo 2012.

L’idea di una fondazione di partecipazione per il Santa Maria della Scala – continua Micheli - prese spunto nel 2011 dal Forum della Cultura del Pd, un grande momento di partecipazione e di elaborazione con tutte le componenti artistiche della città che fu poi egregiamente rappresentato nella giunta di allora dall'assessore Lucia Cresti. Un progetto ancora più valido e urgente perché una forma di gestione aperta a risorse e capacità manageriali private, anche internazionali, unite ad un forte indirizzo e controllo pubblico, può meglio garantire il rilancio del complesso museale.

Vogliamo prima conoscere il progetto scientifico - conclude Micheli -, le sue basi artistiche e culturali, la prosecuzione del recupero degli spazi alla conformità ed all’uso ed avere le garanzie rispetto al rifuggire di ogni tentativo di mercificazione in chiave di convegnistica commerciale o di mangifici camuffati, in nome della salvezza del pianeta”.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK