Martedì, 19 novembre 2019
Banner
Banner
SIENA

Istituto ''B. Ricasoli'': premio speciale per studenti della sede di Ranza a concorso di scrittura creativa in lingua francese

Bookmark and Share
La giuria ha assegnato riconoscimento speciale a tre testi brevi su migranti ed esperienza in carcere

carcerediranza650g“Premio speciale della giuria” per tre studenti della sede carceraria di Ranza dell’Istituto enogastronomico di Colle Val d’Elsa - indirizzo dell’Istituto d’Istruzione superiore statale “Bettino Ricasoli” di Siena - al concorso di scrittura creativa in lingua francese “Ça twitte! 140 manières de le dire” organizzato nei giorni scorsi dall’Università per Stranieri di Siena. Gli studenti detenuti sono stati premiati per tre testi brevi dedicati ai migranti e all'esperienza del carcere e hanno ricevuto i libri messi a disposizione per tutti i vincitori del concorso dalla Librairie française di Firenze, sostenitrice dell’iniziativa.

I premi e l’attestato di partecipazione degli studenti di Ranza sono stati ricevuti dal dirigente scolastico dell’Istituto “Bettino Ricasoli”, Tiziano Neri, e dalla referente dell’Istituto per la sede carceraria di Ranza, Gilda Penna, che hanno sottolineato l’impegno e la crescente partecipazione degli studenti detenuti verso iniziative di crescita personale e di confronto con il mondo esterno attraverso la scuola e la didattica messa a disposizione dall’Istituto “Bettino Ricasoli”.

Il concorso “Ça twitte! 140 manières de le dire” era aperto a tutti i residenti e gli iscritti in istituti della regione Toscana e ha diviso i partecipanti in quattro categorie - due dedicate alla “Prosa” e due alla “Poesia” - aperte a studenti e studentesse delle scuole secondarie di secondo grado e a studenti e studentesse universitari e adulti, chiamandoli a scrivere testi poetici oppure in prosa a tema libero pari alla lunghezza di un tweet, 140 caratteri.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK