Sabato, 7 dicembre 2019
Banner
Banner
SIENA

La Guardia di Finanza scopre finti sconti su capi di abbigliamento: prezzo superiore a quello pre-saldi

Bookmark and Share
guardiadifinanza-comando2019La Guardia di Finanza di Siena, anche per i saldi estivi, ha avviato una serie di controlli presso gli esercizi commerciali della città e della provincia, per verificare la corretta esposizione dei prezzi ed il rispetto della normativa nazionale e regionale in materia di commercio e vendite promozionali.

Nel solo capoluogo sono 55 gli esercizi commerciali controllati sino ad oggi. Già il primo giorno di saldi sono state riscontrate irregolarità nei confronti di un commerciante di abbigliamento di un noto negozio del centro storico di Siena che, anziché ribassare i prezzi, li aveva aumentati riportando sul cartellino di vendita un prezzo iniziale nettamente gonfiato rispetto a quello normale: la percentuale di sconto così applicata rendeva il costo finale superiore al prezzo pieno applicato nel periodo in cui non vi erano i saldi.

Per la violazione contestata il trasgressore dovrà pagare una sanzione amministrativa che va da un minimo di 500 fino ad un massimo di 3.000 euro, somma che verrà versata nelle casse del Comune.

Gli interventi della Guardia di Finanza sono iniziati qualche settimana prima dell’avvio dei saldi, attraverso mirate verifiche dei prezzi di vendita esposti sui beni di largo consumo, praticati in condizioni di normalità economica, anche attraverso la rilevazione fotografica dei valori riportati sia sui prodotti esposti in vetrina sia su quelli all’interno dei locali attenzionati. In tal modo è possibile, in occasione del periodo dei saldi, confrontare il prezzo iscritto sui cartellini e posto a base di partenza dello sconto. La truffa più di sovente attuata dai commercianti disonesti è quella di gonfiare il valore iniziale del prezzo lasciando credere al cliente che stia fruendo di uno sconto maggiore rispetto alla realtà.

La possibilità di risparmiare sensibilmente sull'acquisto dei capi d'abbigliamento rappresenta una prospettiva allettante, soprattutto per le famiglie sempre più attente al proprio bilancio familiare. Purtroppo, tale momento rappresenta anche l’occasione per qualche operatore senza scrupoli di realizzare affari indebiti falsando le regole del mercato.

Lo stratagemma dei “finti saldi”, oltre ad ingannare la buona fede del consumatore, comporta una distorsione del mercato e della libera concorrenza in danno dei tanti esercenti che operano nel pieno rispetto delle regole e della loro clientela. Per questa ragione i controlli della Guardia di Finanza proseguiranno per tutto il periodo dei saldi, a tutela dei cittadini e dei tanti commercianti onesti.
L’attività posta in essere dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Siena si inserisce nel più ampio progetto di controllo economico del territorio, intensificato nella stagione estiva su tutti i fronti istituzionali.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK