Martedì, 15 ottobre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
SIENA

La Prefettura di Siena dirama il vademecum ''Gite scolastiche in sicurezza''

Bookmark and Share
gitascolastica-autobusNei giorni scorsi è stato inviato all’Ufficio Scolastico Provinciale di Siena un sintetico vademecum contenente semplici regole e consigli ai quali gli istituti scolastici della provincia potranno fare riferimento per garantire le migliori condizioni di sicurezza per studenti ed insegnanti che nel corso dell’anno faranno ricorso, per le gite scolastiche, al noleggio di autobus con conducente.

Messo a punto d’intesa con la Sezione di Polizia Stradale e l’Ufficio Provinciale della Motorizzazione di Siena, il vademecum offre agli istituti scolastici dell’intera provincia utili suggerimenti sulle cautele necessarie nella scelta dell’azienda di trasporto e sulle verifiche da effettuare in merito a mezzi e conducenti messi a disposizione, con la possibilità, in ogni caso, di segnalare con congruo anticipo alla Polizia Stradale data e luogo di partenza, numero di partecipanti, azienda e conducente incaricato, così da consentire all’Organo di polizia di disporre, all’occorrenza, i necessari controlli preventivi.

Nella prospettiva di corrispondere nella misura più ampia possibile alle richieste di controllo preventivo che perverranno dagli istituti scolastici, alla Polizia Stradale potranno affiancarsi, sulla base di intese in corso di definizione, le Polizie Municipali.

VADEMECUM “GITE SCOLASTICHE IN SICUREZZA”

LA SCELTA DELL’AZIENDA DI TRASPORTO
1) Diffidare di prezzi proposti eccessivamente bassi rispetto alla concorrenza perché potrebbero comportare pericolosi abbassamenti dei livelli di sicurezza.
2) Richiedere all’azienda incaricata di garantire, anche con apposita autocertificazione, di essere regolarmente autorizzata all’esercizio dell’attività di noleggio autobus con conducente, di essere in regola con la normativa sulla sicurezza sul lavoro, di aver provveduto alla redazione del Documento di valutazione dei rischi e che il mezzo è fornito dei prescritti strumenti di controllo (cronotachigrafo e/o tachigrafo digitale), regolarmente funzionanti.
3) Richiedere la dimostrazione del possesso di una adeguata copertura assicurativa, per massimali che si consiglia non inferiori a 6.000.000 di euro.
4) Privilegiare aziende che propongono autobus relativamente recenti (massimo di 8 anni), chiedendo di indicare fin dal momento dell’incarico il mezzo che verrà impiegato ed acquisendo copia del libretto di circolazione dal quale risulti aver regolarmente effettuato la revisione annuale.
5) Chiedere autobus dotati di cinture di sicurezza anche per i passeggeri.

REQUISITI E COMPORTAMENTO DEL CONDUCENTE
1) Deve essere in possesso di idonea e valida patente di guida per la tipologia del veicolo scelto.
2) Non può assumere sostanze stupefacenti, psicotrope o alcoliche durante il servizio.
3) Non deve usare il cellulare (a meno che non usi vivavoce o auricolari) o altri dispositivi elettronici durante la guida.
4) Deve rispettare i tempi di riposo prescritti, vale a dire ogni 4 ore e mezzo il conducente dovrà effettuare un periodo di riposo pari a 45 minuti o frazionare tale periodo nell’arco delle 4 ore e mezzo.
5) Deve istruire insegnanti e ragazzi, prima della partenza, sulle uscite ed aperture di emergenza, sul posizionamento degli estintori (soggetti a revisione semestrale), sull’ubicazione della cassetta del pronto soccorso e sul corretto posizionamento dei bagagli per evitare cadute accidentali durante la guida.
6) Deve effettuare le soste necessarie al suo riposo o ad altre esigenze dei passeggeri solo all’interno delle aree a ciò espressamente destinate.
7) Deve rispettare i limiti di velocità (100 km/h in autostrada, 80 km/h al di fuori dei centri abitati).

CAUTELE GENERALI
1) È sempre utile verificare, prima della partenza, che il mezzo appaia in buono stato di manutenzione, senza problematiche evidenti (funzionamento luci e frecce, usura pneumatici, specchietti retrovisori), chiedendo eventualmente i necessari chiarimenti all’autista.
2) Per una maggior prevenzione, ricordarsi di comunicare con congruo anticipo alla Sezione di Polizia Stradale di Siena tutte le informazioni di rilievo: data ed itinerario della gita, compreso orario e luogo di partenza, numero di partecipanti, azienda e conducente incaricati del trasporto. Ciò per consentire, compatibilmente con le concomitanti esigenze di servizio, di programmare mirati controlli al momento della partenza.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK