Domenica, 17 novembre 2019
Banner
Banner
SIENA

Alla ''Tozzi'' di Siena conversazione su droghe e dipendenze: Enrico Comi racconta ''Stupefatto'' ai ragazzi della ''Sabin''

Bookmark and Share
enricocomi-tozzi2019Enrico Comi, autore del libro “Stupefatto”, ha raccontato la sua esperienza ai ragazzi delle terze della scuola secondaria “A. B. Sabin” dell’I.C. F. Tozzi di Siena, ospite dell’associazione Candido che ha sostenuto l’iniziativa su droghe e dipendenze e i loro rischi.

Conoscere per prevenire, il senso di una conversazione molto partecipata da alunni e insegnanti. Comi ha saputo coinvolgere i ragazzi, trasmettere emozioni e sentimenti per comprendere in modo chiaro ed efficace i pericoli del tunnel delle droghe. Parlando della sua vita, delle sue prime dosi, tocca argomenti importanti quali le finte amicizie, l’isolamento, gli effetti nel breve e lungo periodo, il falso mito della presunta innocuità delle “droghe leggere”.

“I ragazzi sono stati colpiti dall’incontro – commenta il dirigente scolastico Floriana Buonocore -. L’autore ha insistito nel far capire ai nostri alunni che sono loro ad avere in mano la loro vita e il loro destino, a decidere cosa fare e cosa non fare, in ogni contesto. Crediamo, quindi, che con questo contributo, i ragazzi abbiano avuto qualche elemento in più per la loro capacità di scelta, perché la droga è una trappola per topi”.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK