Mercoledì, 21 ottobre 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
SIENA

Alessandro Piccini risponde a Rita Petti

Bookmark and Share
alessandro-piccini-ufficiale450vIl consigliere del Comune di Siena Alessandro Piccini (Pd), risponde al consigliere Rita Petti, in merito alla mancata approvazione del bilancio e alle dimissioni del sindaco Ceccuzzi.

"È la seconda volta - e spero non se ne verifichi una terza
- che sono costretto a rispondere a un comunicato stampa. Purtroppo il dibattito politico della città è uscito dalle sedi istituzionali e ha preso la strada dei giornali. Vorrà dire che al prossimo mandato amministrativo candideremo direttamente tre o quattro uffici stampa!

Tuttavia, mentre nella risposta al Governatore Rossi ho dovuto trattare questioni sia amministrative, sia politiche, nel caso del ‘vibrante’ comunicato della consigliera Petti sono costretto a intervenire per difendere l'onorabilità mia e della mia famiglia.

Sperando di contribuire alla migliore comprensione
delle questioni, proverò a commentare l'intervento di Petti con qualche domanda.
1- Mi potrebbe spiegare la sig.ra Petti quali informazioni - visto che ci conosciamo solo dall'inizio del mandato e non ricordo di aver avuto con Lei colloqui frequenti - possano averla indotta a dichiarare che sarei avverso al cambiamento e, soprattutto, mosso da interessi personali?
2- Potrebbe spiegare quale ‘sete di potere’ avrei, visto che - se questo mandato amministrativo si interrompe - decadrò da Presidente del Consiglio comunale? 
3- Potrebbe spiegarmi quali “ingerenze per ibridazioni pericolose tra potere economico e politico” le risulta ci siano state?
4- Potrebbe fornire all'opinione pubblica notizie più precise circa l’appartenenza dei ‘dissidenti’ a qualche “clan”, indicando nomi e cognomi, visto che – a suo dire - non sono neanche troppo nascosti nell'ombra e avrebbero inquinato Siena per anni?
5- Visto che la Signora è insegnante (si occupa di scuola per il Pd), mi chiedo se abbia valutato con attenzione le affermazioni e le parole usati nel suo comunicato stampa?
6- Chissà se la Signora conosce le questioni tecniche che stanno dietro alla nostra posizione in Consiglio comunale, che abbiamo posto nelle sedi competenti, in maniera pacata e senza offendere nessuno?

Spiace dirlo, ma viene il dubbio che la ‘farina’ comunicata da Petti non venga dal suo sacco; e che anche la Signora si sia prestata all'operazione mediatica, imbastita dal Sindaco, per gettare discredito su chi ha “osato” dissentire dal Rendiconto del Comune; peraltro con motivazioni tecniche ineccepibili. Lo sappiamo: il Sindaco non ha fatto una gran figura in termini di amministratore e di leader; e si trova costretto a usare tutte le tattiche possibili per rimanere  in sella nel suo ruolo.

Perché immaginiamo come il Sindaco
e i suoi ‘numerosi’ fans vorrebbero che andasse a finire: che fosse ‘costretto’ a furor di popolo (e magari con quel voto che gli manca) a ritirare le dimissioni. Ovviamente ‘per il bene della città’; e per proseguire il rinnovamento e la discontinuità!

Signora Petti! Io, insieme ai colleghi consiglieri (mi si faccia aggiungere coraggiosi) abbiamo affrontato questa gogna mediatica chiedendo il rispetto delle persone e della legge, con dignità nei comportamenti e nelle parole; e sosterremo le nostre ragioni fino in fondo. Aspetto con serenità di vedere se il Sindaco avrà la coerenza di andare fino in fondo confermando le proprie dimissioni. Siamo a ‘meno 10 giorni’".
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

ESTRA NOTIZIE

VALDICHIANA VILLAGE - dolce Vita

''La sospensione di un attimo''

sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK