internationaschool2017
Sabato, 19 Agosto 2017
Banner
Banner
Ultime Notizie
Banner
SIENA
E-mail Stampa PDF

La Polizia di Stato in cattedra: doppio incontro all'istituto ''Marconi'' per parlare di legalità, bullismo e stupefacenti

Bookmark and Share
polizia-marconi2017Bullismo, legalità e sostanze stupefacenti. Sono questi gli argomenti trattati dalla Polizia di Stato con gli studenti dell’Istituto Professionale Statale per l’Industria e l’Artigianato "Marconi" di Siena, nell’ambito di un duplice incontro alla scuola secondaria di secondo grado.

L’intervento dei poliziotti era stato richiesto dal dirigente scolastico al questore, anche a seguito di alcuni comportamenti non adeguati che erano stati registrati all’interno dell’Istituto.
In due giornate distinte sono stati, quindi, affrontati gli argomenti ritenuti utili da poliziotti esperti in materia, in accordo con le insegnanti.

Alto è stato il livello di attenzione dei ragazzi delle prime e delle seconde superiori, che hanno mostrato interesse e partecipazione soprattutto sugli argomenti inerenti i comportamenti dei bulli, dominanti e gregari, delle vittime, passive e provocatrici e delle conseguenze giuridiche di certi atteggiamenti.

Uguale coinvolgimento c’è stato quando i poliziotti della Squadra Mobile della questura hanno illustrato le diverse tipologie di sostanze stupefacenti, affrontando anche le ripercussioni che derivano dall’uso o peggio ancora dallo spaccio di droghe.

La dirigente scolastica ha tenuto a ringraziare il questore per l’intervento dei poliziotti che hanno parlato con i ragazzi con professionalità e autorevolezza.

Continua quindi la già proficua collaborazione tra la Polizia di Stato e il mondo della scuola, a Siena e in provincia.
 

GUARDA ANCHE


Diventa fan su facebook Seguici su twitter
ico-zodiacoicons_separatorico_cinemaicons_separatorico-viabilitaicons_separatorico_farmaciaicons_separatorico_meteo
oroscopo cinema viabilità farmacie meteo
banner_SienaFreeGiugno
banner-web-300x250-01-B_2_2
300x250_estra_SIENA_FREE
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER