internationaschool2017
Sabato, 18 Novembre 2017
Banner
Banner
Ultime Notizie
Banner
SIENA
E-mail Stampa PDF

Illuminazione pubblica, Uniti per Siena denuncia: ''Intere zone della città al buio la notte''

Bookmark and Share
unitipersiena300"Ci spiace essere costretti ad intervenire nuovamente sulla ridicola situazione che sta vivendo la nostra Città a causa di un’assurda gestione dell’illuminazione pubblica, che pressoché non è cambiata da quando è subentrato il nuovo gestore ma, anzi, è andata sempre più peggiorando". Così un intervento di Uniti per Siena.

"Se le luci accese in pieno giorno sono diventate un classico che fanno ridere molti dei nostri concittadini - prosegue Uniti per Siena -, in questi ultimi 10 -15 giorni intere zone della periferia della nostra Città sono rimaste al buio in piena notte, alla faccia della sicurezza stradale per gli utenti della strada e del mantenimento di un adeguato livello di sicurezza urbana.

In Valli, via Girolamo Gigli, Derna e tutta Certosa e via del Linaiolo questa notte era tutto buio, con il risultato che non si vedeva nulla.

Nei giorni scorsi la medesima situazione si è registrata nei Cappuccini, alla Lizza, alla Fortezza, alla Fontana di San Prospero, in Piazza d’Armi, viale Cavour, via Mameli.

La ditta cosa fa? La Giunta se ne rende conto di quello che sta succedendo? E’ così che si garantisce la sicurezza ai nostri concittadini? Dobbiamo regalare loro applausi a scena aperta per questa meravigliosa gestione dell’illuminazione pubblica? Qualcuno si è mai domandato come mai questi gravi disguidi non avvenivano prima, con la precedente gestione? Ormai il tempo di Palio è passato e con esso le prove, che a Siena si fanno in Piazza e non con i lampioni."
 

GUARDA ANCHE


Diventa fan su facebook Seguici su twitter
ico-zodiacoicons_separatorico_cinemaicons_separatorico-viabilitaicons_separatorico_farmaciaicons_separatorico_meteo
oroscopo cinema viabilità farmacie meteo
banner_SienaFreeGiugno
banner-web-300x250-01-B_2_2
SIENA_FREE_Banner_300X2502
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER