Domenica, 24 Giugno 2018
Banner
Banner
Ultime Notizie
PortaSiena
SIENA

Claudio Parigi (Pd Siena): ''Vigni cambi verso. Basta con i litigi e inizi subito la campagna elettorale per le politiche'

Bookmark and Share
Parigi, dell’assemblea dell’Unione Comunale Pd Siena chiede una moratoria sulle amministrative fino al 5 marzo

pd_logo"Far conoscere il programma e le proposte del Pd che puntano a consolidare la ripresa economica e ad accompagnarla con equità sociale, sostenere i candidati del Pd a partire dal Ministro Pier Carlo Padoan per radicarne l’azione a vantaggio della città e del territorio, vivere questi ultimi 25 giorni di campagna elettorale nel segno della passione per la politica e dell’unità del partito". Così interviene Claudio Parigi.

"Per fare questo il segretario del Pd cittadino dovrebbe, con urgenza, cambiare verso al suo operato mettendo, finalmente, al centro l’interesse del partito e distaccandosi, almeno per un po', da quelle che sembrano essere diventate le sue ossessioni, piuttosto che obiettivi condivisi. Ogni sforzo ed ogni energia dovrà essere concentrata sul risultato elettorale del Pd nelle elezioni politiche perché determinerà effetti di lungo periodo sul governo e sulla stabilità del paese. E potrebbe anche influenzare le prossime elezioni comunali.

Vigni sta agendo, ormai da settimane, al di fuori del mandato degli organismi dirigenti: si à autocandidato, seppur per qualche ora, a parlamentare senza avere consultato il partito su scelte che avrebbe impegnato lui stesso come segretario e non ha ancora spiegato perché la città ha perso un deputato. Ricostruzione che dopo il voto andrà fatta con massima trasparenza. Come se non bastasse, qualora le notizie di stampa fossero fondate, in questi giorni avrebbe allestito un casting, sbrigativo ed indecoroso, per selezionare senza criterio un qualunque candidato a sindaco alternativo a Bruno Valentini, trasformando in un rodeo una scelta così delicata ed impegnativa per il Pd e per il centrosinistra.

Dopo aver bruciato un asset come il parlamentare, adesso si rischia di depauperare anche il valore del sindaco uscente che, al di là della persona che riveste la carica, rimane importante sia per questa campagna elettorale che nell’eventualità della ricandidatura. Il tempo perduto, anche per precise responsabilità che stanno fuori da Siena, non può legittimare forzature così gravi in piena campagna elettorale.

Tutte le strade devono rimanere aperte fino al 5 Marzo: dalla candidatura civica - che Vigni & C. bruciano di ora in ora - alle primarie che possono consentire a tutti di avere l’opportunità di candidare o essere candidati, in una prova democratica aperta alla partecipazione. Per questo faccio appello ai livelli superiori come al buonsenso di tutti i democratici della città affinché si convenga sull’opportunità di una immediata moratoria sulle comunali. Appello che vale anche e soprattutto per Bruno Valentini che dovrebbe, come Vigni, concentrarsi solo sulle elezioni politiche. Tutti si debbono adoperare , in queste ore, affinché vengano scongiurate scellerate e laceranti convocazioni di organismi in piena campagna elettorale. Perché a quel punto non resterebbe altra scelta che astenersi dal prendere parte a tali devianze".
 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


Diventa fan su facebook Seguici su twitter
ico-zodiacoicons_separatorico_cinemaicons_separatorico-viabilitaicons_separatorico_farmaciaicons_separatorico_meteo
oroscopo cinema viabilità farmacie meteo
300x250-estra-offerta-luce
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER