Mercoledì, 21 Novembre 2018
Banner
Banner
Ultime Notizie
PortaSiena
SIENA

Cipriani e Forzoni (FdI): ''Separare le banche commerciali da quelle di investimento, favorire il credito a famiglie e imprese''

Bookmark and Share
fratelliditalia-giorgiameloniAll’esito del convegno di FdI sul tema delle banche tenuto a Siena ieri, i dirigenti senesi del partito fanno il punto sul programma di Fratelli d’Italia e sugli spunti ottenuti dalla discussione.

“Oggigiorno capire pienamente di strumenti finanziari, derivati, warrant, azioni, obbligazioni etc. non rimane certo un'impresa facile, soprattutto per chi non è del settore come piccoli risparmiatori, pensionati, giovani; i quali possono cadere nell'illusione di un guadagno senza sforzo ed invece, come è accaduto, perdere i risparmi a causa di investimenti sbagliati, nella migliore delle ipotesi.

Gli utili delle banche sono strettamente connessi coi sistemi finanziari, i quali sono diventati sempre più complessi e allo stesso tempo maggiormente fruibili.
Per dare un perimetro a quanto detto si deve parlare di tecno finanza, una finanza che oltre i sistemi classici, è supportata, e spesso influenzata, da sistemi tecnologici sempre più avanzati e sofisticati.

La dinamica di spostamento di capitali, dunque, diventa molto più rapida e imprevedibile rispetto all'economia reale, ma non per questo meno incidente su questa. Dunque è possibile anche, in caso di illecito ovviamente, camuffare la copertura del debito reale con strumenti virtuali e finanziari, entrando in un circolo vizioso, che obbliga lo Stato ad intervenire gravando ulteriormente sui contribuenti.

Gli Istituti bancari esistono da secoli e la loro funzione è essenziale e vitale per l'economia del Paese, dunque la politica deve sì tutelarli, ma se ciò significa tutelare i cittadini e la legalità.
La politica deve assolutamente impedire, come purtroppo è avvenuto, la privatizzazione illecita ed illegale degli utili e la socializzazione delle perdite indiscriminata. Per prevenire queste situazioni, in cui a rimetterci sono, per lo più, i risparmiatori ed i contribuenti, Fratelli di Italia propone di dividere gli Istituti di risparmio da quelli di investimento.

Il punto del programma, se realizzato, garantirebbe più solidità ai risparmi e maggiori possibilità di investimento, anche perché specializzerebbe i servizi offerti ed eviterebbe “sorprese spiacevoli” a chi vuole solo mettere da parte i propri soldi.”
 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round ico-zodiacoicons_separatorico_cinemaicons_separatorico-viabilitaicons_separatorico_farmaciaicons_separatorico_meteo
oroscopo  cinema    viabilità     farmacie     meteo
300x250_estra_10agosto2018
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER