Mercoledì, 27 maggio 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
SPORT - RUGBY

CUS Siena all’ultimo respiro, vittoria in extremis contro Imola Rugby e terzo posto in classifica - FOTO

Bookmark and Share
BANCA CRAS CUS SIENA RUGBY-IMOLA RUGBY 21-17 (7-10)

siena-imola7Una domenica difficile per i ragazzi di Francesco Sacrestano al Sabbione di fronte ad un Imola Rugby presentatosi a Siena in ultima posizione per un calendario che ha riservato un esordio da incubo per questa formazione neopromossa dalla C1.

A dispetto degli 0 punti in classifica i rossoblù hanno dimostrato in ogni partita giocata di saper dar filo da torcere a tutti gli avversari e la partita di oggi ha confermato la bontà del progetto tecnico imolese.
Le due formazioni si erano sfidate solo tre volte nella loro storia recente, la prima a fine stagione 2009/2010 sul campo neutro dei Cavalieri Prato per la prima finale di accesso alla serie B giocata dai bianconeri che persero a pochi minuti dal termine, successivamente in C elite nella stagione 2012/2013 in cui i senesi si imposero in casa per 17-16 e persero in trasferta.

siena-imola1I padroni di casa sono partiti a spron battuto e si sono subito proposti in attacco andandosi a schiantare ripetutamente sulla difesa avversaria senza smuovere il tabellino; il direttore di gara Cecchini ha però dato un cartellino giallo a Grazi per un in avanti ritenuto volontario e sono così stati gli imolesi a portarsi in vantaggio con ben due segnature nei 10 minuti di superiorità numerica, 0-10 al 22° minuto.
Appena ristabilito l’equilibrio numerico è però arrivato un nuovo giallo ancora per in avanti volontario a Gembal e la difesa senese ha dovuto fare gli straordinari per chiudere ogni varco di fronte ai romagnoli.
Nell’ultima parte della prima frazione, in pratica giocata per metà in 14 contro 15, i senesi si sono riportati sotto grazie alla mischia, oggi monumentale con i due giocatori di prima linea più esperti Pezzuoli e Dupré de Foresta sugli scudi. Pack rossoblù in difficoltà e meta tecnica che ha portato il risultato allo scadere sul 7-10.

siena-imola2Nell’intervallo il tecnico senese Sacrestano e capitan Carmignani hanno ricordato a tutti gli obiettivi di giornata e hanno invitato alla calma i giocatori; sono così entrati alcuni atleti dalla panchina e la partita ha iniziato a prendere la strada giusta per il Banca CRAS CUS Siena.
Ottima touche, grandissima mischia e trequarti perfetti. Al 20° minuto è arrivato finalmente il sorpasso in un’azione viziata da evidenti falli imolesi che avrebbero dovuto portare almeno ad un cartellino; touche, maul, falli degli ospiti ma con il vantaggio Pezzuoli ha portato finalmente avanti per la prima volta i bianconeri, 14-10.
È stato il momento migliore per i padroni di casa che hanno preso in mano le redini di gioco ed hanno obbligato i romagnoli a una difesa strenua per chiudere ogni azione cussina.
Come però spesso accade nel momento di maggior pressione sono stati invece gli avversari a riuscire a beffare la retroguardia locale.
In un raggruppamento a pochi metri dalla linea di meta imolese un giocatore rosoblù si è tuffato in un raggruppamento in maniera fallosa per recuperare la palla non visto dal direttore di gara e dal giudice di linea; la palla è così schizzata tra le mani di un imolese che è riuscito a beffare la difesa senese con una serie di passaggi al largo per il 14-17 a meno di 10 minuti dalla fine.
Memori del finale della settimana scorsa a Livorno il Banca CRAS CUS Siena si è proiettato in attacco aggrappandosi alla mischia, anche oggi veramente monumentale.
A 2 minuti dal termine è così arrivata una meta di maul avanzante che i rossoblù hanno continuato a provare a stoppare in maniera fallosa a più riprese tanto da meritare una meta tecnica ed un cartellino giallo che però non sono arrivati. Ci ha pensato così Dupré de Foresta a schiacciare in meta e portare il risultato sul 21-17 finale.

siena-imola3Una bellissima e correttissima battaglia vinta meritatamente dai senesi, una vittoria che ripaga dei sacrifici un intero movimento costretto anche oggi a organizzare il cordiale terzo tempo sotto a dei gazebo; la vittoria di un tecnico che, grazie ai suoi ragazzi, sta raggiungendo risultati che mai si erano festeggiati a Siena.

Un terzo posto in classifica che dall’esterno ha dell’incredibile ma incredibile non è per chi conosce l’impegno che i giocatori stanno mettendo per regalare una nuova salvezza al movimento ovale senese.
A fine partita Francesco Sacrestano ha voluto ringraziare tutto il suo staff che sta compiendo autentici miracoli per mettere i ragazzi in campo ogni domenica nella migliore condizione possibile.

Domenica prossima alle 15:30 difficile trasferta sul campo della squadra cadetta della UR Capitolina di Roma.

siena-imola4BANCA CRAS CUS SIENA RUGBY: Rossi, Viani, Bartoli, Capresi, Grazi, Gembal, Peruzzi Assemone, Fusi, Interi, Carmignani (Cap), Landi, Dupré de Foresta, Tanzini, Pezzuoli. A disposizione: Rocchigiani, Comandi, Mezzetti, Palagi, Turchi, Buonazia, Sanniti.

Risultati
Giacobazzi Modena Rugby 1965 - Florentia Rugby asd 11-26
Rugby Jesi 1970 - Lions Amaranto 25-17
Rugby Parma 1931 - Unione R. Capitolina 13-10
CUS Siena - Imola Rugby ASD 21-17
Highlandes Formigine - Valorugby Emilia 3-43

Classifica
Florentia 24, Giacobazzi Modena 19, CUS Siena 15, Livorno Rugby e Rugby Jesi 1970 13, Valorugby Emilia 11, Rugby Parma 1931 e Lions Amaranto Livorno 9, UR Capitolina 7, Imola Rugby 1, Highlanders Formigine 0

siena-imola5siena-imola6
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

CORONAVIRUS - 10 comportamenti raccomandati dal Ministero della Salute

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK