Sabato, 24 agosto 2019
Banner
Banner
TOSCANA

Autopalio, Bezzini (Pd) spinge sulla mobilitazione: ''Non c’è più tempo. Se non arriveranno risposte, nuovo Siena-Firenze Day''

Bookmark and Share
 Il consigliere regionale condivide le preoccupazioni dei sindaci e ha predisposto una mozione

simonebezzini-intervista2019La manutenzione e l’adeguamento dell’Autopalio non possono più aspettare. A richiamare ancora una volta l’attenzione sull’urgenza che Anas delinei al più presto un programma di interventi con date e tempi certi è il consigliere del Pd in Regione Simone Bezzini che lancia l’idea di una giornata di mobilitazione generale se entro settembre non verranno prese le misure richieste.

“Stiamo assistendo ad un rallentamento degli interventi e al blocco del cantiere di Falciani che crea enorme disagio Se non ci saranno risposte entro breve - spiega Bezzini - promuoveremo con i sindaci una nuova giornata di lotta, come si fece nel 2010 con il Siena- Firenze Day quando i presidenti di provincia insieme ai sindaci e ai rappresentati dei territori si mobilitarono con un presidio ad ogni uscita, per protestare contro l’introduzione del pedaggio e per chiedere un programma di interventi”.

Per sollecitare ancora una volta Anas il consigliere Simone Bezzini ha appena depositato una mozione di cui è primo firmatario in cui si chiede alla giunta un impegno per assumere ogni iniziativa utile nei confronti di ANAS per arrivare velocemente alla presentazione di un complessivo programma di interventi con tempi e risorse definite, a sollecitare sempre Anas per riprendere i lavori sul Viadotto dei Falciani e per eliminare il restringimento di carreggiata all’altezza di badesse in direzione Siena e a chiedere ad Anas una verifica puntuale per sapere i motivi per cui, anche nei luoghi dove sono stati eseguiti recentemente dei lavori, si verificano nuovamente fenomeni di deterioramento del manto stradale.

“Durante gli anni del governo del centro sinistra - spiega Simone Bezzini- sono stati stanziati circa 65 milioni per la Firenze Siena. E’ la stessa Anas che lo dice. Ma non basta. Il nuovo governo non può continuare ad essere latitante sul tema delle infrastrutture. Servono impegni concreti sulla Siena – Firenze, ma anche sul completamento della Due Mari e la Cassia. Bene stanno facendo i sindaci che hanno acceso i riflettori sull’Autopalio. Condivido la loro preoccupazione per la sicurezza dell’infrastruttura – conclude Bezzini - e per la necessità che i lavori riprendano tempestivamente, al fine in primo luogo di scongiurare incidenti causati dalle condizioni precarie in cui versa l’infrastruttura, ma anche per bloccare il notevole aumento di traffico all’interno dei centri urbani, che vengono utilizzati inevitabilmente come vie alternative”
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena