Martedì, 19 novembre 2019
Banner
Banner
TURISMO

Senesi da riscoprire: lo ''zio'' Pio per ''Le Scoperte 2019''

Bookmark and Share
La serie di passeggiate guidate nel centro di Siena riprende dopo il Palio

lescoperte2019-storiteller"Quand'ero Enea, nessun mi conoscea. Or che son Pio, tutti mi chiaman zio": è la frase più celebre attribuita ed Enea Silvio Piccolomini, esponente quattrocentesco di una nobile famiglia senese, che negli anni della maturità divenne Papa, mecenate e promotore di una gran crociata contro i turchi, che però non riuscì. E’ da lui che giovedì 22 agosto ripartono Le Scoperte – a spasso con i senesi da riscoprire. Dopo la pausa paliesca, la serie di passeggiate serali nel centro di Siena a cura delle guide Federagit Confesercenti riavvia un filo che ha già ripercorso quest’estate le figure di Violante di Baviera, Ettore Bastianini e dei Gani, stirpe di “bottinieri”.

Giovedì prossimo, con partenza alle ore 21.30 (ritrovo a Fonte Gaia – piazza del campo, prenotazione è consigliata via telefono o whatsapp al 334 841 8736 o su bit.ly/prenotascoperte), l’itinerario spazierà per 90 minuti sulle tracce di colui che fu Papa Pio II tra il 1458 e il 1464: uomo di grande cultura e gusto, mecenate delle arti, scrittore e abile politico, al quale tuttavia Siena non tributò sempre il massimo delle simpatie. Perché? Dove trovò ispirazioni e mezzi per le mirabili realizzazioni architettoniche tra Siena e Pienza? E perché non ebbe seguito la sua idea di guerra santa? Sono quesiti da cui potranno prendere spunto anche gli scopri-tellers, ovvero i partecipanti al corso di scrittura creativa di Siena Salute che quest’anno si alternano nel creare brevi composizioni di testo (gli scopri-telling, appunto) dopo ognuna delle Scoperte, sotto la guida di Arsenio Siani. Gli scritti dedicati alle prima tre passeggiate sono rintracciabili tramite la pagine facebook Scoperte.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK