Martedì, 22 settembre 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
TURISMO

Il Cai di Siena festeggia 50 anni con un programma straordinario di oltre 100 eventi

Bookmark and Share
CAISiena-logo650Centosei escursioni programmate quest'anno per i suoi 684 soci. Sono numeri record quelli della sezione senese del Club alpino italiano (Cai), che quest'anno festeggia con eventi straordinari il suo cinquantesimo compleanno dalla rifondazione, avvenuta nel 1970 (ma il primo nucleo si formò nel 1875).

E' stato mezzo secolo di attività volta non solo a divertire gli appassionati della montagna con una serie molto nutrita di iniziative. Sono stati anche dieci lustri di impegno per la tutela e la valorizzazione del nostro territorio, come ha sottolineato con orgoglio il presidente del Cai, Riccardo Soldati Fratiglioni.

La celebrazione ufficiale di queste “Nozze d'oro con la montagna“ si terrà il 17 e 18 ottobre. Ma il 2020 sarà un anno intero di appuntamenti all'insegna della festa. Nel calendario degli eventi previsti da questo mese fino a dicembre ci sono proposte per tutti i gusti.

Volete cimentarvi nelle scalate? Ci sono grandi escursioni su alcune delle principali vette alpine: dal 16 al 19 luglio ascensioni sul Monte Rosa oltre i 4 mila metri, dal 5 al 9 agosto saranno scalate le cime delle Alpi Graie mentre la spettacolare traversata delle Pale di San Martino si farà il 5 e 6 settembre. Ma per chi ama la roccia ci saranno uscite anche sul Sassolungo e il Catinaccio (16-19 luglio).

Siete appassionati della storia della Prima Guerra mondiale? Una escursione vi porterà sul Monte Pasubio (12-14 settembre) o sui sentieri storici di Caporetto alla scoperta dei luoghi simbolo del conflitto e al Sacrario di Redipuglia.

Vi piacciono invece trekking meno impegnativi e più rilassanti? Ci sono tante escursioni: sulle Apuane (20-21 giugno), sul Gran Sasso (10-12 luglio), sull'Appennino Tosco-Emiliano (16-17 maggio). Dal 29 aprile al 3 maggio si terrà invece un trekking ambito, un classico molto apprezzato, lungo la “Via degli dei” da Bologna a Firenze, su una distanza di 130 chilometri.

Preferite passeggiate nei prati in compagnia, non lontano da Siena? Vengono organizzate diverse escursioni sulla Montagnola, nel Chianti o sull'Amiata.

Vi piacerebbe invece conciliare passeggiate e visite di valore culturale, storico e artistico? Le guide del Cai hanno organizzato gite a Firenze e a Villa al Pratolino con il suo magnifico giardino all'italiana ideato da Baldassarre Peruzzi.

Ma il Cai non vi porta solo a “camminare”. Vi porta anche a pedalare. Il gruppo di appassionati della mountain bike ha organizzato una spettacolare gita fra la scenografica serie di cascate nell'area di Salisburgo, in Austria (9-12 luglio). C'è poi una escursione di 3 giorni all'Elba (17-19 aprile).Per chi preferisce invece restare vicino, c'è una gita di tutto relax sugli argini dei canali di bonifica della Valdichiana (3 maggio) o a Travale, nel Grossetano, con diversi guadi del fiume Cecina (17 maggio).

Vi piace andare alla scoperte delle grotte? Gli speleologi del Cai organizzano trekking nelle cavità della Montagnola (2 febbraio), anche per i bambini (10 maggio) e una visita alla “grotta che urla” in Garfagnana.

Per i romantici che vogliono camminare sotto le stelle, vengono proposte uscite in notturna sulle Crete. Poi ci sono escursioni da rifugio a rifugio per chi ama restare isolato dal mondo o gite in tenda.

Chi volesse farsi una vera e propria vacanza in montagna con un “gruppone” di amici può scegliere la vacanza autogestita per famiglie (si prende in affitto una grande casa e ci si organizza con turni di volontari, fra cui anche i ragazzi, per cucinare e pulire) oppure può optare per sette giorni in albergo ad Arabba con escursioni quotidiane guidate.

Per gli amanti dello sci, ci sono le ciaspolate sull'Amiata ma anche sulle Dolomiti, oltre a escursioni di sci alpinismo.

Ma il Cai organizza pure corsi specifici che insegnano ai soci come imparare a scalare o a calarsi nelle grotte, a orientarsi o a preparare lo zaino, a effettuare interventi di soccorso, a capire le rocce e a tutelare l'ambiente. A questo proposito, la tradizionale raccolta di rifiuti abbandonati si terrà il 29 marzo con l'iniziativa “Puliamo la Montagnola”. 
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK