Mercoledì, 19 febbraio 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
TURISMO

WeChat, il nuovo spazio dedicato a Siena e rivolto ai turisti cinesi

Bookmark and Share
wechat2Nella Sala delle Lupe di Palazzo Pubblico, l’assessore alla Sanità Francesca Appolloni, l’assessore al Turismo e Commercio Alberto Tirelli e Elisa Morsicani A.D. di Italian Lifestyle, hanno presentato il nuovo spazio WeChat dedicato a Siena e rivolto ai turisti cinesi. Uno spazio che, grazie al portale nazionale Vento D’Italia sulla promozione delle destinazioni Italiane, offre informazioni, contenuti multimediali e testuali necessari a far conoscere e accogliere il turista del grande Paese asiatico. L’appuntamento, precedendo il Capodanno cinese, che cade il prossimo 25 gennaio dando inizio all'anno del Topo considerato protettore e portatore di prosperità materiale, porta già con sé l’auspicio di una buona riuscita.

Ad aprire l’appuntamento l’assessore Appolloni che ha ricordato "lo stretto legame instaurato con la Cina e le due visite istituzionali che hanno permesso di stringere importanti accordi. Rapporti che rappresentano un’opportunità per tutta la città in più settori".

Elisa Morsicani, amministratore delegato della società Italian Lifestyle, che ha sviluppato questo spazio, ne ha poi illustrato il funzionamento e le potenzialità della presenza di Siena su WeChat.

"Con questo ecosistema digitale – ha detto Morsicani - utilizzato da un miliardo di utenti attivi cinesi che comunicano, acquisiscono e condividono informazioni, trasferiscono denaro e comprano servizi e prodotti, sarà possibile anche conoscere le bellezze di Siena e pianificare il proprio viaggio. Non solo, i turisti, una volta raggiunta la città, potranno anche essere guidati alla scoperta di musei, chiese, monumenti, negozi e servizi con numerosi QR code posizionati nei luoghi chiave di Siena: centri di cultura, uffici pubblici, vetrine dei negozi, alberghi, e strategicamente associati alla segnaletica esistente nel centro storico. Il tutto per facilitare l’esperienza di soggiorno".

wechat1"Un nuovo ed importante tassello che consolida ancora di più il legame tra Siena e la Cina – ha proseguito Appolloni - frutto del sempre più crescente numero di studenti della Repubblica Popolare Cinese iscritti all’Università per Stranieri, e dai viaggi effettuati dal Sindaco De Mossi nella provincia dello Jangsu, che hanno portato a nuove collaborazioni con le città di Nantong, Nanchino e Yangzhou in campo economico, turistico, di tutela dei beni culturali, sport, biotecnologie e musica. Il sindaco De Mossi ha, infatti, incontrato i sindaci di queste città anche al fine di precisare meglio i termini per la stipula della dichiarazione di gemellaggio con Nantong prevista a Siena nei prossimi mesi".

La parola è passata all’assessore Tirelli, che ha rimarcato la "rilevanza del nuovo strumento di promozione della città rivolto al mercato turistico cinese attraverso la app WeChat". L’assessore ha dunque voluto ribadire che l’innovativo canale digitale "è uno strumento su cui il Comune stava lavorando da tempo e che rafforza l’indirizzo dell’amministrazione di sostenere sempre più i rapporti con la Cina".

Alla conferenza erano presenti anche 60 medici cinesi che stanno svolgendo tirocini teorici all’interno dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, calorosamente salutati dall’assessore Tirelli e Appolloni a nome di tutta l’amministrazione. I medici, provenienti da ospedali di alta specializzazione delle principali province della Cina, sono infatti arrivati nella nostra città tra dicembre e gennaio per partecipare ad un tirocinio teorico su tutte le specialistiche, fiore all’occhiello dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese. Il soggiorno, della durata dai tre ai sei mesi, permetterà così di dar vita ad un fruttuoso scambio di conoscenze tra professionisti della medicina in un legame consolidato da tempo tra il grande Paese dell’Asia Orientale e Siena. "La collaborazione internazionale che l'ospedale porta avanti da più di 10 anni non potrebbe avere luogo senza grande collaborazione e sinergia tra città e istituzioni - commenta il direttore generale dell'Aou Senese, Valtere Giovannini -. Per questo ringraziamo il Comune di Siena e gli altri enti che ci supportano in queste iniziative: gli scambi internazionali rappresentano un'occasione di arricchimento reciproco".

L’attenzione verso il nostro territorio viene infatti confermata anche da una diffusione sempre maggiore, negli ultimi anni, di un turismo cinese individuale, personalizzato e adatto a necessità specifiche. Ed è proprio per questo che l’amministrazione ha scelto di offrire un servizio in più: WeChat quotidianamente implementata da nuovi contenuti curati dal Comune stesso per rispondere alle esigenze dei nuovi visitatori.

In un’ottica di offerta completa che poggia le basi su un lavoro di squadra, il Comune offrirà agli operatori della filiera turistica un servizio di formazione a partire dal mese di marzo. L’obiettivo è quello di elaborare insieme agli operatori i percorsi per i turisti, aiutarli a promuovere e ottimizzare i servizi già esistenti, conoscere ed interpretare i desideri dei cinesi in modo da poterli soddisfare.

Insieme ad altre città Italiane tra le quali Roma, Milano, Torino, Firenze, anche Siena contribuisce a migliorare l’immagine dell’Italia in Cina attirando turisti curiosi e consapevoli.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200

Viaggi nel Mondo - Itinerario di viaggio in Giappone: speciale fioritura

Giappone World Face 11 300
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK