Lunedì, 22 aprile 2019
Banner
Banner
TURISMO

Dal 21 febbraio a Siena torna l’ora dei ''Turisti per casa''

Bookmark and Share
Nuove occasioni invernali di riscoperta per i senesi. Domenica mattina tra dimore illustri e singolari
Dalla villa Il Pavone al Grand Hotel Continental, quattro comode passeggiate guidate

villailpavone-sfinge650Un angolo d’Egitto fuori porta Romana. La riconversione del “podere Rastrello”. La casa eterna dei senesi illustri, e quella temporanea di tanti celebri viaggiatori. Sono queste le mete 2016 di “Turisti per casa” , la serie invernale di passeggiate guidate pensate in particolare per i residenti a Siena. Dopo i cicli degli anni passati dedicati alla Pinacoteca nazionale e alle basiliche cittadine, le guide turistiche abilitate Federagit di Siena propongono ai senesi altre 4 domeniche mattina di scoperta e ‘ripasso’ su altrettante peculiarità della propria città. Un’ora e mezzo di percorso affascinante (con inizio alle 11) tra storiche mura, vezzosi lasciti e suggestivi affacci.

Si comincia domenica 21 febbraio con la grande Villa Il Pavone ed il suo rigoglioso giardino, fuori Porta Romana. Primo edificio di gusto romantico nella città, la villa fu voluta nella prima metà dell’Ottocento da Maria Bianchi Bandinelli che ne affidò la supervisione di Agostino Fantastici: oltre ad una piramide-sepolcreto, ancora oggi conserva sfingi e vari arredi di segno decisamente esotico, che la passeggiata del 21 febbraio permetterà a molti di apprezzare per la prima volta.

Una settimana più tardi, domenica 28 febbraio, l’escursione muoverà a ridosso della cinta muraria, subito fuori Porta Laterina: all’interno del camposanto comunale del Laterino, il primo sorto a Siena in epoca moderna. Tra le fine del XIX e l’inizio del XX° secolo si arricchì cospicuamente di sepolture monumentali: Federigo Tozzi, Icilio Joni, Paolo Cesarini sono alcuni dei “senesi eterni” verso cui si snoderà la singolare passeggiata, incontrando curiosità come una cappella a forma di automobile od un rilievo bronzeo di un bambino che gioca alle costruzioni.

A marzo i Turisti per casa visiteranno la ‘dimora’ che i numerosi mutilati e invalidi della Grande Guerra ottennero negli anni Venti alla Lizza (domenica 6), nel terreno del podere il cui nome (“Rastrello”) segnò l’identità dello stadio eretto poco sotto quasi contemporaneamente; e l’esclusivo alloggio (domenica 13) che sin da fine Ottocento molti illustri viaggiatori utilizzarono per visitare Siena: le camere i saloni gli affreschi del Grand Hotel Continental.

Come nel 2015, il prezzo di partecipazione per il pubblico alle iniziative di Turisti per casa sarà di 5 euro (gratis i bambini fino a 10 anni), con prenotazione consigliata al numero 334 8418736. Programma completo ed altri dettagli su www.facebook.com/scoperte .
 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round
300x250_estra_19marzo2019

ESTRA NOTIZIE

fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER