Martedì, 23 luglio 2019
Banner
Banner
UNIVERSITA'

''Pint of Science'', a Siena il grande evento internazionale che porta la scienza nei pub

Bookmark and Share
pintofscience2019Dal 20 al 22 maggio torna a Siena l’evento di divulgazione scientifica “Pint of Science”, una pinta di scienza. La manifestazione, patrocinata dall’Università di Siena, si propone di avvicinare il grande pubblico alle ultime ricerche scientifiche tramite incontri in pub e locali della città.

Nata nel Regno Unito nel 2012, Pint of Science raccoglie ricercatori di fama internazionale e si svolge contemporaneamente in 24 paesi del mondo e in 23 città italiane.

“Pint of Science risponde al nostro desiderio di rendere la scienza alla portata di tutti in un contesto informale come il pub sotto casa – spiega Alessia Tricomi, responsabile nazionale e presidente dell’associazione culturale Pint Of Science Italia. “Il format, ormai collaudato essendo questa la ottava edizione a livello mondiale e la quinta in Italia, consiste nel mettere insieme un pubblico di semplici appassionati insieme a ricercatori impegnati in temi di grande attualità nel campo delle scienze. Il tutto con un linguaggio che al tempo stesso risulti semplice ma non banale. Parliamo di scienza, ma davanti a un boccale di birra. Questo è il nostro slogan!”.

“Siena è una città abituata ad accogliere eventi culturali, anche di carattere scientifico: la ricerca incontra la gente per presentarsi ad essa parlando la lingua di tutti i giorni”- afferma Giovanni Bianchi, coordinatore di Pint of Science Siena. “Entrando nei pub, la ricerca scientifica vuole diventare amica di tutti, proponendo al pubblico un’offerta trasversale atta a soddisfare i più disparati interessi. Il nostro principale obiettivo è quello di presentare ricerca di prima mano, fatta a Siena. Per questo dobbiamo ringraziare l’appoggio dell’Università, e in particolare del rettore Francesco Frati, che ci sostiene con entusiasmo. La maggior parte dei ricercatori provengono infatti dall’Università di Siena. Un altro ringraziamento particolare va ai locali che ci ospitano, fornendo alla manifestazione il suo palcoscenico”.

Pint of Science, evento senza scopo di lucro, in cui tutti lavorano su base volontaria, prevede il coinvolgimento di pub, bar e locali, nei quali saranno affrontati argomenti scientifici diversi suddivisi in sei aree tematiche: Beautiful Mind (neuroscienze, psicologia e psichiatria), Atoms to Galaxies (chimica, fisica e astronomia), Our Body (biologia umana), Planet Earth (scienze della terra, evoluzione e zoologia), Tech Me Out (tecnologia) e Social Sciences (legge, storia e scienze politiche).

A Siena l'evento si svolgerà in due bar del centro storico: il Bar Il Palio, in Piazza del Campo, 47 - dalle ore 18:30 e il Bar Nannini Conca D’Oro, in Banchi di Sopra, 24 - dalle ore 19:30.

Gli esperti presenti all'evento introdurranno la scienza nei locali della città e spiegheranno importanti temi di ricerca scientifica anche ai meno esperti in materia. Inoltre, per ogni serata, è previsto un momento di discussione tra i partecipanti e lo speaker.

Il programma senese di Pint of Science 2019

Bar Il Palio – Piazza del Campo, 47 (ore 18:30)
Lunedì 20 maggio: Ilaria Corsi “Alla ricerca delle nanoplastiche del mare: dal Mediterraneo all’Antartide”
Martedì 21 maggio: Cristiano Bocci “Un viaggio ai tropici tra musica e matematica”
Mercoledì 22 maggio: Marco Gori “Macchine creative sfidano l’arte”

Bar Nannini Conca D’Oro - Banchi di Sopra, 24 (ore 19:30)
Lunedì 20 maggio: Francesco Vissani “Vedere il centro del sole da sotto la montagna”
Martedì 21 maggio: Francesco Berti “Vaccini fatti in casa: la ricerca sui vaccini a Siena”
Mercoledì 22 maggio: Alessandro Mecocci “Droni Volanti e Visione Artificiale: una rivoluzione, la nascita di una nuova era tecnologica”

Pint of Science – La Storia, i numeri

Nel 2012 Michael Motskin e Praveen Paul erano due ricercatori all’Imperial College di Londra. Diedero vita ad un evento chiamato “Meet the researchers” (Incontra i ricercatori) nel quale alcuni malati di Parkinson, Alzheimer, malattia del motoneurone e sclerosi multipla potevano andare nei loro laboratori a vedere quale tipo di ricerca facessero. L’evento fu molto motivante sia per i visitatori che per i ricercatori. Pensarono che se le persone vogliono entrare nei laboratori e incontrare i ricercatori, perché non portare i ricercatori fuori ad incontrare le persone? E così nacque Pint of Science. Nel maggio 2013 si tenne la prima edizione di Pint of Science (nel solo Regno Unito) che ha portato al grande pubblico alcuni dei più rinomati ricercatori a raccontare il loro lavoro innovativo agli amanti della scienza e della birra.

In Italia, la manifestazione è sbarcata nel 2015 coinvolgendo per prime sei città – Genova, Trento, Siena, Roma, Pavia, Milano – addirittura più che triplicate nello spazio di pochissimi anni. Quest’anno, infatti, il festival si svolgerà in contemporanea in ben 23 città italiane (Avellino-Sarno, Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Ferrara, Genova, L’Aquila, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Pisa-Lucca, Pavia, Reggio Calabria, Roma, Siena, Trento-Rovereto, Trieste e Torino) e 24 paesi letteralmente in ogni angolo del mondo (Australia, Belgio, Brasile, Canada, Costa Rica, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Messico, Olanda, Paraguay, Portogallo, Regno Unito, Russia, Singapore, Spagna, Stati Uniti, Sudafrica e Thailandia).
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena