Domenica, 17 novembre 2019
Banner
Banner
UNIVERSITA'

Finanziati dalla Regione Toscana 17 progetti dell'Università di Siena per assegni di ricerca in ambito culturale

Bookmark and Share
universitaDSC_1636_650L'ateneo senese ha ottenuto il finanziamento di 17 progetti nell'ambito del Bando regionale 2019 per "Assegni di ricerca in ambito culturale. Bando per progetti congiunti di alta formazione attraverso l'attivazione di assegni di ricerca" (POR FSE 2014-2020).

Il risultato consentirà di attivare nei prossimi mesi 21 assegni di ricerca di durata biennale.
Grande soddisfazione è stata espressa dal rettore Francesco Frati, che ha dichiarato: "Questo risultato premia l’impegno dei nostri ricercatori nell’aver interpretato con creatività e innovazione le linee strategiche del bando, presentando  spesso progetti con rilevanti elementi di interdisciplinarità, che hanno permesso di coinvolgere saperi e conoscenze diverse presenti in ateneo. Altro elemento significativo è stata la capacità di coinvolgere numerose realtà culturali esterne con cui sono state avviate preziose collaborazioni. Un ringraziamento particolare va a tutti coloro che contribuiranno economicamente al cofinanziamento degli assegni di ricerca della Regione e, in particolare, alla Fondazione Monte dei Paschi di Siena che insieme all’Ateneo ha assicurato parte del cofinanziamento necessario".

I progetti finanziati, per un totale di 947.392 euro, sono: "I beni culturali interclusi: conservazione, accessibilità, valorizzazione"; "Discovering Elba and maritime landscape"; "Disegni e stampe dalla Collezione Stibbert: intervento di catalogazione, conservazione e restauro per il loro recupero"; "Dall'analisi dei suoli alla ricostruzione del paesaggio storico. Raccolta, gestione ed analisi di big data chimici nell'area delle Colline Metallifere"; "Realtà aumentata del medioevo musicale a Siena e nel Senese"; "SOtto Siena"; "Archeologia Bene Comune"; "Osservatorio della Rete Museale Senese"; "La Collina Accessibile di Poggio Imperiale: Accessibilità globale nell'Archaeological Open air Museum 'Archeodromo' e Fortezza medicea di Poggibonsi"; "Biorimedi per il controllo di licheni e biofilm sui beni culturali lapidei"; "Landscape in Sounds through EcoMuseums network"; "Il peso della guerra sulla società civile in Toscana (1940-1945). Un archivio digitale"; "Classificazione Legale e regime giuridico dei Fondi Archivistici ai fini di una migliore fruizione da parte del pubblico"; "ARCHIvi multimediali del paesaggio di bonifica della MAREMMA. Conoscenza, comunicazione e fruizione della documentazione dell’Archivio di Stato (Genio Civile) e del Consorzio di Bonifica di Grosseto "; "Piattaforma di Digital Storytelling per l’Archivio Diaristico Nazionale"; "Conservazione del Patrimonio Culturale ICT Sistemi Informativi Georeferenziati"; "Voci dall'Italia Repubblicana: cronologie, appartenenze politiche, identità nell'Archivio dei diari di Pieve Santo Stefano".
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK