Domenica, 17 novembre 2019
Banner
Banner
UNIVERSITA'

Il rettore dell'Università di Siena Francesco Frati negli Stati Uniti per incontri e accordi di collaborazione internazionale

Bookmark and Share
francescofrati-newyork-stjohnscollege2019Viaggio di lavoro negli Stati Uniti per il rettore dell'Università di Siena Francesco Frati, impegnato in questi giorni in una serie di incontri istituzionali nell'ambito degli obiettivi di internazionalizzazione dell'ateneo.

Dopo una prima tappa al Siena College ad Albany, New York, con il delegato all'internazionalizzazione Luca Verzichelli, dove è stato avviato un dialogo per individuare possibili attività di collaborazione, ieri, 6 novembre, il rettore e il professor Maurizio Pompella hanno visitato sempre a New York il St. John's College per la firma di un accordo di collaborazione finalizzato a facilitare le procedure di iscrizione al Peter J. Tobin College of Business per gli studenti dell'Università di Siena di area economica, con riconoscimento di parte delle attività didattiche svolte presso l'Ateneo senese.

Frati prosegue ora il viaggio per Philadelphia, dove sarà ricevuto alla Temple University, istituzione con cui l'Università di Siena intrattiene rapporti di collaborazione didattico-scientifica in area medica dal 2005, per l'avvio di nuove attività di collaborazione e di mobilità per studenti e docenti.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK