Lunedì, 6 dicembre 2021
bccbancacentro manchette2021
bccbancacentro manchette2021
SPORT

Virtus Siena-Ruvo, la presentazione di coach Mecacci

Bookmark and Share
matteomecacci250Sabato 28 gennaio alle 21 (radiocronaca diretta su Radio Siena) si gioca la ventesima giornata del campionato di basket di Divisione Nazionale A con la Virtus Siena impegnata al Palaestra contro l'Adriatica Industriale Ruvo.

Matteo Mecacci, coach della Consum.it Virtus Siena, domani sera arriva Ruvo, il fanalino di coda del campionato. Un impegno, però, da prendere con le molle…
"Sarà una partita difficile. Ruvo ha messo a segno solo 2 vittorie, ma è una squadra che gioca sempre con grinta ed energia. Hanno 10 elementi che possono stare in campo. Giocano con intensità, pressano, corrono, e mettono pressione in difesa per rubare palloni e andare in contropiede. Verranno per metterci i bastoni tra le ruote e per provare ad ottenere il primo successo in trasferta. Noi dobbiamo far valere il fattore campo e dare continuità al buon periodo che stiamo vivendo. Vogliamo approfittare del turno casalingo".

Teme un po’ di rilassatezza da parte della sua squadra dopo l’impresa di Capo d’Orlando?
"In settimana abbiamo lavorato bene nonostante la stanchezza per il rientro dalla trasferta in Sicilia ed anche per l’impegno in under 19 di martedì. Questo ha rallentato la preparazione della partita ed abbiamo dovuto gestire qualche acciacco, ma i ragazzi hanno lavorato bene, consapevoli che una squadra giovane come la nostra non può permettersi cali di tensione dovuti all’euforia. Abbiamo lavorato molto proprio su questo aspetto, per togliere qualsiasi alibi e per cercare di essere pronti per un match delicatissimo".

La partita di domani segnerà anche il ritorno a Siena del capitano di mille battaglie Rino Tomasiello, per 5 anni condottiero ed uomo simbolo della Virtus…

"Sarà una partita particolare un po’ per tutti perché non va scordato quanto di buono ha fatto Rino a Siena e quanto ha ricevuto dalla Virtus. Dopo la palla a 2, però, l’emozione andrà via e farà spazio alla voglia di giocare e vincere una partita importante per entrambi. Mi aspetto di vederlo lottare fino all’ultimo come ha sempre fatto".

Affronterete una squadra simile a voi, con molti under e qualche punto di riferimento importante…

"Ruvo è una squadra particolare e con un metodo di gioco che coach Cadeo ha impostato su flex offense, senza tanti schemi e con i giocatori liberi di leggere le situazioni. Non è semplice preparare questo tipo di partite perché non ti danno punti di riferimento. I loro piccoli sono veloci, penetrano molto e possono anche giocare spalle a canestro. I lunghi, invece, sono mobili e pericolosi anche da 3. Noi dovremo essere bravi a reagire a tutto quello che ci presenteranno. Non sarà facile, ma in settimana abbiamo lavorato per questo. Non conterà tanto seguire un’impostazione ben precisa del piano partita, ma dovremo stare attenti al loro movimento in attacco. Per noi si tratta di un’ulteriore prova, dovremo essere pronti e concentrati sulle nostre linee giuda. Saranno fondamentali la difesa e i dettagli e mi aspetto una partita bella, ma anche spigolosa e dura data l’importanza che riveste".

Una vittoria potrebbe aprire la prima vera striscia positiva della stagione…

"Spesso abbiamo cercato una striscia positiva e ci è sempre sfuggita per poco. Non dobbiamo vedere questa partita come la possibile apertura di una striscia positiva, ma, valutarla come tutte le altre, ovvero un match da vincere Siamo in casa nostra, veniamo da un’impresa e se avremo la consapevolezza delle nostre potenzialità e lo spirito delle ultime gare sono sicuro che potremo toglierci l’ennesima soddisfazione".



tomasiello300Il ritorno di Rino

La partita di domani contro Ruvo di Puglia segnerà il ritorno a Siena di colui che è stato per cinque anni il condottiero della Virtus, il capitano delle 2 coppe Italia e della finale per la Legadue. Gianluca “Rino” Tomasiello è sicuramente il giocatore che nella storia recente rossoblù ha lasciato più di tutti un segno indelebile. In viaggio verso Siena con i suoi compagni, lo abbiamo raggiunto telefonicamente per capire quali saranno le sue sensazioni domani sera.

Rino, per la prima volta torni a Siena da avversario dopo 5 anni stupendi. Che sensazioni proverai?
"Al primo impatto sarà come se Siena e la Virtus non le avessi mai lasciate perché dopo 5 anni mi sono entrate nella pelle. All’entrata in campo sarò emozionatissimo e spero di superarla prima possibile per riuscire a concentrarmi sulla partita".

Come valuti da esterno il campionato della tua ex squadra?
"E’ una squadra giovane, che gioca in modo intenso e con voglia di emergere. Ci sono alcuni giocatori nuovi di talento come Spizzichini e i 2 pilastri che sono Mei, un ragazzo d’oro che conosco bene e che ero certo che avrebbe fatto grandi cose e Simeoli, mio conterraneo e ottimo giocatore. Inoltre c’e Tessitori che nonostante la giovane età, come gli dicevo sempre io, gioca come un senior".

La situazione della tua squadra attuale, invece, parla di soli 4 punti in classifica e di un momento difficile…
"Il nostro momento attuale è difficile, per la situazione di classifica e per le vicende societarie, ma stiamo lavorando al meglio per provare innanzitutto a vedere se è possibile raggiungere la penultima posizione e per prepararci al meglio per affrontare i playout".

Domani ritroverai tutte le persone che sono state per te quasi una famiglia negli ultimi 5 anni, dal presidente a tutti gli altri…
"Sono contentissimo di rivedere Fabio Bruttini, un super presidente ed una gran persona. Con lui ho avuto un bellissimo rapporto ed ho imparato tanto. Sono molto felice anche di ritrovare tutte quelle persone che mi sono sempre state vicine, sia nei momenti belli che in quelli brutti. Sono lontano fisicamente, ma li porto sempre nel cuore e non vedo l’ora di riabbracciarli tutti".
 
sienafreewhatsapp650x80 sienafree telegram650x80
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round