Domenica, 5 dicembre 2021
bccbancacentro manchette2021
bccbancacentro manchette2021
SPORT

Costone e Virtus, duello all'ultimo canestro

Bookmark and Share
costone-virtus-2014Tra Mps Costone e Virtus sarà un duello all’ultimo canestro; arma prescelta: un pallone a spicchi; luogo: Montarioso, Palazzetto “N.Orlandi”; orario della sfida: al crepuscolo, anzi no vista l’ora legale, ancora in piena autonomia solare, quando le lancette segneranno le 18 in punto di domenica 30 marzo.

Questa stracittadina giunge in corrispondenza della 12ª giornata di ritorno; siamo ormai in dirittura d’arrivo di una regular season che ha visto cambiare le regole quasi a giochi fatti. La Virtus si presenta a questo appuntamento con il dente avvelenato per la sconfitta subita all’andata sul proprio campo, una gara quella ben interpretata dal team di PF Binella che forse proprio in quella circostanza ha disputato una delle migliori gare, se non la migliore in assoluto, della stagione: effetti da derby. Dente avvelenato sì, ma addolcito dai 12 punti in più in classifica che i rossoblù vantano sui cugini gialloverdi, una dote non indifferente maturata nel girone di ritorno dopo la svolta tecnica che ha portato sulla panchina virtussina la coppia formata da Ricci-Ceccarelli.

D’altronde le qualità e le potenzialità della Virtus non si scoprono certamente adesso: squadra giovane, ma ben assemblata, completa e forte in ogni reparto, cresciuta anche caratterialmente dopo il recupero di una pedina fondamentale nell’equilibrio del gioco che risponde al nome di Simone Lenardon, play di grande esperienza che se la dovrà vedere però con la coppia di registi “BB” made in Costone composta dal duo Bonelli-Benincasa, a cui si aggiunge la “B” di Bruttini, l’ala nata e cresciuta su e giù per la Piaggia che in fatto di bottini personali rappresenterà un problema in più per gli avversari, i quali però si avvarranno della supremazia ai centimetri della premiata ditta ”Olleia e company” che sotto canestro può fare davvero male.

Oltre all’agonismo e al campanilismo, si assisterà anche a una sfida tecnico-tattica all’altezza della situazione tra due compagini che rappresentano due società senesi che pur tra mille difficoltà sanno recitare bene le loro parti volte al sociale, e che hanno anche molte cose in comune, tra cui le origini, entrambe fondate da due sacerdoti, mons. Nazareno Orlandi e don Armando Perucatti, che per la gioventù di Siena hanno fatto del bene, anche se in epoche diverse.
 
sienafreewhatsapp650x80 sienafree telegram650x80
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round