Lunedì, 6 dicembre 2021
bccbancacentro manchette2021
bccbancacentro manchette2021
EVENTI E SPETTACOLI - EVENTI E SPETTACOLI

Festa della Musica 2012, intervista alla fotografa Monelle Chiti

Bookmark and Share
25-29 luglio, Parco Fucoli di Chianciano Terme (SI). Nuova location, concerti ad ingresso gratuito, ristorante, pizzeria, bar e flea market
Intervista con Monelle Chiti, fotografa ufficiale della manifestazione: “La Festa di Chianciano è una manifestazione positiva, dove regna la voglia di ascoltare buona musica”
monelle-chiti450Bobo Rondelli, Dub Mafia (Uk), Alessio Bertallot saranno alcuni dei protagonisti della Festa della Musica in programma a Chianciano Terme dal 25 al 29 luglio. All’evento, scelto ancora una volta dalla provincia di Siena per il cartellone ufficiale degli eventi estivi, legherà il suo nome, per il terzo anno consecutivo, Monelle Chiti, classe 1983, una delle fotografe più conosciute nell'ambiente musicale italiano.

La giovane fotografa, che vanta collaborazioni con Il Corriere della Sera, La Repubblica, Il Mucchio e che ha fotografato artisti del calibro di Foo Fighters, Iggy Pop, Placebo ha scelto ancora una volta di collaborare con il vivace festival chiancianese. La contattiamo telefonicamente per un’intervista mentre sta preparando le valige per Chianciano.

Da quanto tempo fai la fotografa?
"Da 7 anni, anche se in verità la prima volta che ho preso una macchina fotografica in mano avevo 6 anni. Da lì in poi è stato un susseguirsi di situazioni che mi hanno portato a farlo come lavoro. Ho iniziato presto insomma, avevo 22 anni, avevo appena finito di studiare fotografia in Toscana, l'anno dopo mi sono trasferita a Milano e lì sono iniziate le esperienze più importanti e formative".

monelle_chiti1_450vDi cosa ti occupi in questo momento?
"Estate uguale tempo di festival e come ogni mia estate che si rispetti sto collaborando con alcuni festival musicali. Alcuni sono già conclusi, altri si svolgeranno in agosto. Collaborerò anche con un festival vicino a Bergamo, il Filagosto Festival, dove terrò anche un workshop di fotografia. E poi collaborerò ancora con La Festa della Musica di Chianciano Terme e da buona toscana ti dico che non vedo l'ora".

Come sei arrivata alla Festa della Musica di Chianciano?
"Conoscevo il festival da tempo, poi un giorno di ben tre anni fa uno degli organizzatori mi mandò un'email facendomi i complimenti per le foto e chiedendomi se mi sarebbe piaciuto lavorare al festival. Ci siamo sentiti e abbiamo parlato di tutti i dettagli. Ho accettato volentieri anche perché non era una cosa stile: "Guarda vieni, ti offriamo la cena...", proposta che purtroppo a volte capita di ricevere. I ragazzi della Festa della Musica sono da sempre onesti e professionali e lavorare in una squadra composta da tutte persone toscane è una delle cose più fighe di tutta la mia estate da tre anni a questa parte".

Qual è il punto di forza della Festa della Musica?
"Penso che se il luogo o il paese sono belli automaticamente anche una festa che fai lì va bene. La Festa di Chianciano per come l'ho sempre vissuta io è una manifestazione positiva, dove regna la voglia di ascoltare musica e ballare finchè non scatta l'ora x. Detto questo, i suoi punti di forza sono il cast che è fighissimo ogni anno, Chianciano e le colline senesi che sono posti fantastici e poi si mangia sempre da Dio!"

Quali sono gli artisti del cartellone 2012 della Festa della Musica che sei più contenta di poter immortalare?
"Sono curiosa di fotografare The Cyborgs, me ne hanno parlato in molti, ma non li ho ancora visti. Prevedo invece il pienone per Bobo Rondelli, lui è uno "popolare", storico, quindi credo che dopo un po' di foto sul palco mi butterò a fotografare la gente. Mi piace fotografare le persone quando guardano i concerti, anche se poi, per riservatezza, pubblico poche foto a riguardo. Per il resto chi mi conosce sa della mia passione per la musica rock'n'roll indipendente (se ancora si può definire tale). Perciò se dovessi dare un solo nome direi gli Heike Has The Giggles che fotografai in uno dei loro primissimi concerti anni fa. Da lì ne hanno fatta di strada e son contenta per loro anche perchè hanno una carica pazzesca nonostante non siano dei casinari che saltano a destra e sinistra su un palco. Ammiro il loro stile, Emanuela è indubbiamente una bravissima chitarrista. Per fortuna da Solarolo non è uscita solo una come Laura Pausini".
 
sienafreewhatsapp650x80 sienafree telegram650x80
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round